Slackbot impiccione

Slackbot chiede il mio nome, gli rispondo "Ecchettefregatté?". Risponde: Perfetto Ecchettenefregatté. Chiede il mio cognome, e gli dico "MELODOMANDO!". Dopo qualche lite, accetta anche quello ed è contento di salutare Ecchettenefregatté MELODOMANDO.

Clic sull’immagine per ingrandirla

Il caro amico Koolinus mi ha invitato su Slack, dove ho ben presto constatato di avere un’idea di privacy ben diversa da quella dello slackbot. Tra parentesi, serve ancora del lavoro perché passi il test di Turing

2 Commenti

    • In effettti sì, ma, ti confesso, volevo delle risposte: che gliene fregava a lui? Confesso, non è che sia riuscito ad ottenerne 🙂

Lascia un commento

I campi richiesti sono evidenziati con *.