Fatti sentire, partecipa alla riforma del diritto d’autore

Neelie Kroes, responsabile dell’Agenda Digitale per la Commissione Europea, ha più volte criticato, nel corso del suo mandato, il sistema attuale di protezione del diritto d’autore. Il quadro giuridico attuale dell’Unione Europea, fissato nel 2001 sulla base di un testo del 1998 non è più uno strumento valido per regolamentare la realtà attuale, a suo parere. In effetti è vero, come segnalava in questa occasione che dal 1998 ad oggi Internet ha modificato usi e comportamenti: all’epoca non esisteva YouTube e Napster sarebbe nato solo l’anno successivo. I computer (nelle loro diverse forme) sono diventati ubiqui, cambiando le modalità di distribuzione dei contenuti, fornendo (potenzialmente) strumenti creativi ad ognuno.

And here’s the most important change since 1998. Back then, creation and distribution were in the hands of the few. Now they are in the hands of everyone: democratising innovation, empowering people to generate and exchange ideas, supporting and stimulating huge creativity.

Che fare quindi se strumento del copyright, nella sua forma attuale, non è più adatto al contesto nel quale si deve inserire? Magari ripensare lo strumento, rilevando i problemi e cercando di risolverli? Ebbene, buona notizia: questa strada è stata intrapresa. Seconda buona notizia: tu puoi dire la tua.

Fino al 5 Febbraio è in corso una consultazione, aperta ai cittadini europei, per preparare la riforma del diritto d’autore. Partecipa, ad uno, a scelta, di questi due indirizzi:

Oppure puoi scaricare il formulario della consultazione e completarlo (seguendo queste indicazioni) prima di inviarlo per posta elettronica. In questo caso la pagina da consultare è questa: http://ec.europa.eu/internal_market/consultations/2013/copyright-rules/index_en.htm

Hai mai avuto qualcosa da dire sul copyright? Parla adesso, perché domani sarà troppo tardi.

E visto che ti sei scaldato la voce, poi fa’ una telefonata ad un europarlamentare, salva internet: è ugualmente importante!

Lascia un commento

I campi richiesti sono evidenziati con *.