Tarare il file host con hosts zero

Se ne è parlato a più riprese, sul Forum di Tevac, ed anche l’attualità degli ultimi mesi lo ha confermato: da sistema decentralizzato, internet è diventato, come lo annunciano le riflessioni di Evgeny Morozov, un perfetto mezzo di sorveglianza (a partire, banalmente, dalla pubblicità), senza contare il rischio di sbagliare l’indirizzo (e diventare pornomane!). Ci si può servire di estensioni, dei Firewall, ma anche del file host: hosts zero è una proposta in questo senso.

Io non l’ho ancora sperimentato, ma mi riprometto di farlo: nel frattampo eventuali pareri sono bene accetti!

2 Commenti

  1. In pratica giri un sacco di url verso il nulla.
    L’idea non è male, e se lo metti su una macchina che fa da dns di una lan, tutte le macchine che chiedono a lei dei indirizi hanno automaticamente lo stesso risultato.
    Il problema è mantenere aggiornata la lista.

    • Assolutamente. Per quanto riguarda l’aggiornamento, credo che sino a che lo stratagemma resta poco noto una gran parte degli indirizzi restino validi.

      D

Lascia un commento

I campi richiesti sono evidenziati con *.