Sourcemap

Marco Coïsson scrivendo dell’interessante progetto di Fairphone mi ha fatto tornare in mente Sourcemap.

Nato come progetto di Leonardo Bonanni, nell’ambito del Medialab del M.I.T., Sourcemap è uno strumento per tracciare le origini dei materiali e dei beni utilizzati, che si tratti di conoscere la catena di approvvigionamento del colosso francese dell’energia nucleare, Areva, degli schermi LCD, degli iPad o quella, ben più semplice, della bresaola valtellina.

Sourcemap è aperto a chiunque voglia leggere e contribuire, una caratteristica che il suo autore ha considerato indispensabile per garantire l’utilità di questo strumento. L’argomento è così vasto e complesso che non solo è necessario raccogliere le competenze di tutte le persone informate, ma anche diffondere le informazioni a tutti, per suscitare interesse, aumentare la consapevolezza e permettere all’informazione di portare frutto (come veniva detto da Leonardo Bonanni in una interessante discussione a Radio France nel 2010 che è oramai, temo, irreperibile).

2 Commenti

  1. Signor D, spero non me ne vorrai se approfitto del tuo contributo per lanciare un messaggio a Marco Coïsson al quale non posso indirizzare direttamente il messaggio perché non ha previsto l’opzione dei commenti.

    Caro Marco,

    vista l’impossibilità di lasciare commenti a quanto scrivi ho deciso di non leggerti perché penso sia un controsenso proprio perché parti dal Blog di Tevac che da sempre lo consente e che trovo molto più costruttivo perché consente a volte discussioni intereressanti.
    Mi sembra sia importante dirtelo perché forse non sei consapevole del fatto che cè gente che la pensa come me e in secondo luogo perché ti conosco da parecchi anni e ti stimo per la qualità dei tuoi articoli e contributi, privarmi mi sembra un peccato.

    Ciao.

  2. Thierry, sappi però che se Marco non pubblica i commenti sul suo spazio li legge tutti (o almeno di tutti ne ha notifica – in privato- e ne mantiene lo storico sulla piattaforma, essendo amministratore della piattaforma lo vedo).

    Se gli viene di ripondere potrà farlo come crede. Via email privata o scrivendo un nuovo post.

    Come sostengono alcuni autori molto commentati in USA, hai sempre la possibilità di aprire un TUO spazio dove esporre il TUO punto di vista sull’argomento esposto da un autore, linkarlo, inviargli un trackback, e vedere che ne viene…

Lascia un commento

I campi richiesti sono evidenziati con *.