Lavorare con Steve Jobs

Glenn Rein è stato il dipendente numero 40 di Adobe, ha lavorato da NeXT e, dopo aver creato autonomamente (ma senza successo commerciale) un suo programma, è stato chiamato da Steve Jobs per creare iMovie e, in un secondo momento, lavorare su iPhoto.

Ora che sa che il suo telefono non rischia di suonare ha deciso di raccontare la sua esperienza, ed è una lettura interessante: qui, in inglese.

4 Commenti

  1. Avevo letto ieri o l’altro ieri l’articolo, trovato per caso girovagando nei meandri della rete: davvero molto interessante, considerata anche la storia professionale dell’autore.

  2. Concordo: una lettura interessante e fonte di nuove conoscenze su “colui che ci mancherà molto”… 😐

    Grazie, Signor D.

Lascia un commento

I campi richiesti sono evidenziati con *.